Preparazione alla stagione allergica
8 MAR

Preparazione alla stagione allergica

  • Pubblicato da admin
  • Visualizzazioni 300

È giunto il mese di marzo e, come ogni anno, stanno per tornare nell’aria i pollini e le tanto fastidiose allergie primaverili.

La pollinosi, infatti, come tutte le allergie, si scatena al contatto con i cosiddetti allergeni, ossia sostanze che vengono erroneamente riconosciute dall’organismo come minacce, e in questo caso la reazione viene scatenata dal polline, per cui  ha una ricorrenza stagionale.


L’allergia ai pollini è una condizione molto diffusa, che colpisce quasi il 20% della popolazione e i cui sintomi possono variare molto da soggetto a soggetto, da un giorno all’altro e anche da un anno all’altro, in base alla quantità di polline presente nell’aria, alle condizioni atmosferiche ecc. 


I  sintomi caratteristici delle allergie primaverili sono:

Congestione nasale,

Tosse,

Asma,

Mal di testa,

Prurito agli occhi e/o occhi che lacrimano,

Occhiaie bluastre (occhiaie allergiche),

Prurito al naso, sul palato o in gola.

Per cercare di prevenire l’insorgenza delle allergie primaverili per prima cosa è importante arrivare ad una diagnosi certa, non basta sapere che con il sopraggiungere della primavera si avvertono i sintomi. Bisogna rivolgersi al proprio medico, effettuare le prove allergiche e sapere quali sono i pollini a cui si è allergici. In questo modo è possibile tenere sotto controllo il calendario della fioritura e mettere in atto i comportamenti più idonei per evitare il contatto con gli allergeni. Ad esempio, se è prevista un’elevata concentrazione di pollini nell’atmosfera è bene iniziare ad assumere in anticipo degli antistaminici naturali (come ad esempio il ribes nigrum) o farmacologici prima della comparsa dei sintomi. 


Altre buone abitudini da seguire per combattere l’allergia sono:

Nei periodi di maggiore concentrazione dei pollini, evitare di uscire nelle giornate secche, ventose e soleggiate,

Tenere chiuse le finestre tra le 10 e le 16, periodo di maggior concentrazione di pollini, ma far arieggiare gli ambienti di prima mattina e dal tardo pomeriggio in poi, 

Utilizzare, se possibile, in casa e in ufficio condizionatori d'aria o generatori di anioni, che abbassano la concentrazione di pollini, 

Fare attenzione alla pulizia della casa, così da ridurre gli allergeni e eventualmente ricorrere ad un aspirapolvere dotato di filtro HEPA,

Usare mascherine antipolvere durante i lavori all'aperto,

Di giorno, all'aperto, indossare occhiali scuri, poiché la luce del sole aumenta il fastidio associato ai sintomi oculari.

Hai ancora dubbi su come affrontare la prossima stagione allergica? Contattaci o vieni a trovarci in sede, lo staff della Farmacia del Gesù ti saprà fornire tutte le informazioni di cui hai bisogno!


Tags:

Lascia un Commento