Intestino dopo le feste non dimenticatevi delle fibre
16 GEN

Intestino dopo le feste non dimenticatevi delle fibre

  • Pubblicato da r2admin
  • Visualizzazioni 665

Dopo le festività natalizie è facile ritrovarsi in leggero sovrappeso e con l’intestino in subbuglio a causa dell'alimentazione eccessiva, ricca di grassi, zuccheri e condimenti, sommata a qualche bicchiere d’alcol in più. Tutto questo stress comporta un notevole sovraccarico digestivo che nuoce allo stomaco e all'intestino.

Per ritrovare la regolarità intestinale è importante ricorrere, quanto prima, ad una dieta ricca di frutta, verdura, legumi e cereali, in particolare quelli integrali, che apporta tutti i principali nutrienti di cui l'organismo ha bisogno, dai carboidrati alle vitamine fino ai sali minerali. Inoltre, tali alimenti forniscono un adeguato contenuto di calorie, sono poveri di grassi e sono ricchi di fibre alimentari.

Le fibre, in particolare, sono alla base di un’alimentazione sana ed è possibile assumerle in dosi rilevanti mangiando ortaggi e verdure (a cominciare da cavoli, carciofi, carote, melanzane, finocchi), sono presenti anche nei legumi (quindi nei fagioli, ceci, lenticchie, fave e piselli), nei cereali e nei prodotti da loro derivati come pane e pasta. Anche la frutta e la frutta  secca sono ricche di fibre.

Le fibre possono essere solubili o insolubili, e la loro assunzione favorisce l’aumento del volume e della morbidezza delle feci, ne aumentano la velocità di transito intestinale e ne rendono l’eliminazione più agevole. Pertanto un adeguato apporto di fibre favorisce la regolarità intestinale e riduce o risolve i problemi di stitichezza

In caso di stitichezza, assieme alle fibre, bisogna anche bere almeno due litri d’acqua al giorno.

Un’alimentazione ricca di fibre, oltre a favorire il benessere gastrointestinale apporta anche i seguenti benefici:

Contribuisce al controllo del peso corporeo poiché modula il senso di sazietà e l’assorbimento dei macronutrienti; 

Può ridurre il colesterolo totale e LDL, il cosiddetto colesterolo “cattivo”;

Può ridurre il rischio di malattie dell’apparato cardiovascolare, poiché determina una riduzione della pressione sanguigna.

Pertanto non perdete tempo, prendetevi cura del vostro intestino e del vostro benessere con le fibre!

Se avete altri dubbi su quest’argomento non esitate a chiedere all’esperto team della Farmacia Del Gesù.

Tags:

Lascia un Commento